Web Content Viewer (JSR 286) 15min

Azioni
Caricamento...

Ambiente, Turismo e Mobilità sostenibile, regioni Eusalp italiane: al top per l'uso delle biciclette. Lombardia, Veneto e Piemonte tra le migliori in Italia.

Ambiente, turismo, mobilità sostenibile. Tre capisaldi Eusalp che nelle regioni Italiane che fanno parte della Strategia macroregionale delle Alpi trovano piena realizzazione nella presenza e nella bellezza estetica e turistica delle piste ciclabili. Lombardia, Veneto e Piemonte occupano i primi quattro posti nella classifica italiana con numeri di tutto rilievo pubblicati da Pistecliclabili.com . In Lombardia sono 1477, in Veneto 718 e in Piemonte 655. Bene anche la Toscana con 880 e l’Emilia con 636.

La Lombardia, in questa speciale classifica si pone al secondo posto nella lunghezza dei chilometri disponibili con 707,6 chilometri, seguita dal Veneto con 538,9 chilometri. Il primo posto del podio è occupato dall’Emilia Romagna con 1.285,8 chilometri.

La più gradita in assoluto e considerata la più bella d’Europa stando ai siti turistici e agli appassionati, è quella in via di completamento sul lago di Garda, 12 chilometri con una vista mozzafiato su uno degli angoli più pittoreschi d’Italia.

Il numero delle piste ciclabili è in costante aumento, come conferma anche un'elaborazione del Centro Studi Continental su dati Istat, da cui emerge che tra il 2011 e il 2016 in Italia le piste ciclabili sono cresciute del 21,7% raggiungendo, nei comuni capoluogo di provincia una lunghezza di
4.370,1 km. In tutte le regioni italiane vi è stata anche una crescita della lunghezza delle piste ciclabili, ad eccezione di Calabria e Molise, dove è stata registrata una diminuzione.

Tra i comuni capoluogo di provincia lombardi è Milano quello con le piste ciclabili più lunghe (215 km nel 2016, con un aumento del 64,1% rispetto al 2011). A Milano seguono Brescia (135,3 km nel 2016, con un aumento del 12,8% rispetto al 2011), Mantova (104,1 km nel 2016, +10,5% sul 2011), Cremona (65,4 km nel 2016, +23,4% sul 2011), Bergamo (47,4 km nel 2016, +40,2% sul 2011), Lodi (37,2 km nel 2016, +14,1% sul 2011). E poi ancora Pavia (37 km nel 2016, +25,4% sul 2011), Monza (23 km nel 2016, dato invariato rispetto al 2011), Sondrio (17 km nel 2016, +13,3% sul 2011).
Chiudono la graduatoria Varese (10,9 km nel 2016, +14,7% sul 2011), Como (8,3 km nel 2016, +3,8% sul 2011) e Lecco (7 km nel 2016, +16,7% sul 2011).
 

06/02/2019